Occuparsi di rigenerazione territoriale non è solo questione per soli architetti, sociologhi e comunicatori.

Ma è qualcosa che sempre più spesso ha che fare con l’arte, con la street art e con i cittadini.

Wonderwall, iniziativa di rigenerazione territoriale di Uovo alla Pop, con due grandi progetti, sull’isola di Capraia e a Nibbiaia, provincia di Livorno, vuole portare alla luce passato, presente e futuro di questi angolini di mondi che hanno da raccontare più di quanto ognuno di noi possa immaginare.

Wonderwall

Ma il punto di novità maggiore di Wonderwall è l’idea che tutti gli abitanti, tutta la comunità del paese, sia soggetto attivo delle opere e dei percorsi realizzati.

Così loro stessi saranno i veri portatori, i veri “influencer” di quello che è accaduto, accade e accadrà intorno a Wonderwall.

Wonderwall rigenerazione territoriale

Con Uovo alla Pop, me compresa, crediamo che rigenerare sia un verbo che si coniuga al plurale dove ogni persona e personaggio che ne fa parte è importante e indispensabile.

L’idea di rigenerazione territoriale

Il progetto viene proposto attraverso l’idea di “un turismo e un viaggiare” emozionale e coinvolgente, strutturando un percorso sui 3 Comuni Toscani nella provincia di Livorno collegando così un’isola dell’arcipelago toscano, Capraia, con le cittadine costiere di Rosignano Marittima e Livorno.

Accomunati per essere luoghi di passaggio, di turismo tradizionale, ma poco considerate per la vastità di storie che racchiudono e per il loro potenziale artistico-cittadino.

Come in questa testimonianza, che arriva direttamente dall’Isola di Capraia e ne mostra le sue bellezze via mare.

I punti di forza di Wonderwall

Wonderwall vuole essere un percorso di conoscenza del territorio partendo dall’incontro tra amore, tecnologia e creatività.

Amore perché la rigenerazione di un luogo, come Capraia e Nibbiaia, passa attraverso gli occhi e le parole di chi le vive e di chi da sempre le conosce.

Tecnologia perché utilizza i QR Code sistemati in luoghi strategici, scelti attraverso la raccolta di aneddoti, storie e testimonianze degli abitanti.

wonderwall rigenerazione territoriale

Creatività espressa tramite le opere realizzate dalle mani e dalle idee delle ragazze di Uovo alla Pop con due murales che rispecchino l’identità del luogo, creando “monumenti di street art” dedicati all’anima dell’Isola di Capraia e del borgo di Nibbiaia.

Il viaggiatore che visiterà questi luoghi non si sentirà mai solo perché avrà intorno tutta la storia degli abitanti passati e presenti.

I QR Code e i murales

I QR Code saranno le moderne porte tecnologiche per una riscoperta del passato.

l QR Code, disseminati lungo i percorsi, non saranno così il fine, ma il mezzo per tornare ad un dialogo e ad una vicinanza con la terra e con i cittadini.

Inoltre all’interno dei territori, come a coronamento del progetto, sono stati predisposti dei murales che rispecchiano l’identità dei due luoghi.

Capraia

Un porto e una strada ne sono la cornice proprio ad indicare, con meraviglia, l’idea di transito, passaggio e viaggio nel tempo e nello spazio.

I percorsi, non solo incentiveranno i viaggiatori a prendersi del tempo nella condivisione, ma attiveranno una maggior consapevolezza negli stessi cittadini sul bene storico e narrativo che racchiude la loro terra.

Uovo alla Pop

Uovo alla Pop realizzando Wonderwall ha voluto e vuole portare una spinta all’innovazione nell’uso della tecnologia volta alla conservazione della memoria con storie dei suoi abitanti, aneddoti, itinerari, immagini, foto, interviste video che si concludono, tra mare e terra, con due opere urbane da vedere e ricordare.

Tanto che le Uovas così parlano del progetto:

“Grazie a un bando di rigenerazione urbana a base culturale della Regione Toscana 2019 che abbiamo vinto quest’anno stiamo creando due percorsi turistici emozionali di piccoli borghi Toscani. Uno è Nibbiaia sulle colline livornesi, l’altro Capraia Isola. Stiamo lavorando a stretto contatto con gli abitanti del posto, raccogliendo storie, facendo video interviste e visionando materiale fotografico che utilizzeremo per creare una mappa emozionale del borgo che non sia una semplice guida turistica, ma qualcosa capace di connettere le persone, sia turisti che abitanti. Il progetto prevede anche due opere urbane tutte da scoprire”.

In futuro …

Il 16  dicembre ore 15.00 si terrà il Convegno finale contenitore di tutte le fasi di lavorazione e avrà una sezione dedicata al tema della Rigenerazione Urbana con ospiti in diretta sulla Pagina Facebook di Uovo alla Pop.

wonderwall rigenerazione territoriale

Io ho avuto la fortuna di partecipare alle fasi di realizzazione, in maniera diretta ed indiretta, e adesso aspetto solo il mese di Marzo per poter visitare i luoghi, visti solo come “cantieri creativi” in tutto il loro splendore e potervi continuare a raccontare la forza narrativa di WonderWall.

Quindi … alla prossima puntata.

Post in collaborazione con Uovo alla Pop