Corso Buenos Aires, dista più o meno 5 km da casa, ma la sua scoperta, nuova e inaspettata, è stato un vero e proprio viaggio, grazie anche al soggiorno presso il Best Western Plus Hotel Galles.

Corso Buenos Aires

Questa via di Milano, lunga 1600 metri, è una delle strade dello shopping più lunghe e ricche d’Europa. Gode di una posizione strategica in quanto è raggiungibile agevolmente con la metropolitana dal centro storico in raccordo con le principali attrazioni artistiche e culturali della città.

La strada fu messa a punto per volere dell’imperatore Giuseppe II d’Austria sul finire del Settecento. La grande via, che allora si chiamava Corso Loreto (perché nei suoi pressi sorgeva un santuario dedicato alla Madonna di Loreto), assunse l’attuale denominazione in occasione dell’Esposizione Universale del 1906. Questo cambio di denominazione mirava a dare un’immagine più internazionale della città, a testimonianza dell’apertura multietnica che continua a conservare nella presente identità urbana.

Per il suo sviluppo lungo una linea retta, la sua immensa lunghezza e la varietà dei suoi esercizi commerciali, la strada viene paragonata alla Fifth Avenue di New York

best western plus hotel galles

Corso Buenos Aires è correntemente definito una sorta di sconfinato centro commerciale a cielo aperto, tanto che proprietari, commercianti e non solo si sono uniti nell’associazione Corso Buenos Aires District.

In questa zona troverete grandi magazzini, ristoranti, bar, gelaterie, librerie, oltre che nei negozi di molte celebri griffe dell’abbigliamento. Ma anche teatri, come l’Elfo Puccini, e antiche torrefazioni storiche,

Best Western Plus Hotel Galles, a due passi dall’arte

Grazie alla sua posizione strategica su Corso Buenos Aires, Best Western Plus Hotel Galles è la base ideale per la scoperta di Milano. 

Io tra smartworking e “esplorazione urbana” per #ripartiAMOitalia ho passato qui un weekend fatto di momenti di relax, bontà e bellezza. 

Soggiornare all’Hotel Galles significa essere “a due passi dall’arte”, immersi nell’esclusiva cornice Liberty di Porta Venezia. Chiunque passeggi per il quartiere dovrà farlo con gli occhi all’insù per cogliere ogni dettaglio dei suoi straordinari edifici. 

best western plus hotel galles

Il Best Western Plus Hotel Galles si trova in un elegante palazzo di fine ‘800 completamente ristrutturato, ad un passo  dall’area commerciale di Corso Buenos Aires, di fronte alla fermata della metropolitana M1 Lima, e a pochi minuti da Piazza Duomo.

Tutte le camere sono dotate di aria condizionata e frigo bar, l’albergo mette inoltre a disposizione degli ospiti un vero e proprio menu cuscini attentamente selezionato per offrire il massimo comfort e benessere.

I servizi

A disposizione dei clienti il Ristorante “La Terrazza”, con vista panoramica sulla città e due bellissime Terrazze Panoramiche per cocktail da sorseggiare, ammirando dall’alto la città. Il menù è tra i più vari, anche in questi tempi di pandemia, e la mia scelta è ricaduta su una degustazione della cucina lombarda tra risotto al Franciacorta con erbette e la tradizionale cotoletta di vitello resa croccante dalla rosolatura nel burro.

Nell’area del Ristorante “La Terrazza” si effettua anche la colazione, a buffet in tempo normale, e adesso servita dal personale dell’hotel, sia con bontà dolci che golosità salate; pancake e brioches sono di altissimo livello. Da italiana vi suggerisco di chiedere il caffè espresso invece che bere le bevande al caffè presenti in sala. 

L’hotel poi dispone di un  Centro Fitness & SPA, gratuiti, palestra, sauna, bagno turco, piscina coperta riscaldata area relax con tisane. In questi tempi pandemici occorre prenotare la piscina e i servizi del centro benessere in maniera esclusiva e con tempi dilatati per permettere sanificazione e pulizia. 

best western plus hotel galles

Il Best Western Plus Hotel Galles segue infatti il protocollo «Special Protection» che seguendo poche e semplici indicazioni vuole rendere ogni soggiorno sicurissimo grazie a: 

  • Rigorosi protocolli di igiene e sanificazione.
  • Tecnologia a supporto dell’interazione con il personale per favorire il distanziamento sociale
  • Copertura per assistenza sanitaria valida per l’intera durata del soggiorno, in collaborazione con AXA Partners.

Lo smartworking

Infine per coloro che scelgono il Best Western Plus Hotel Galles per il proprio smartworking la rete internet è molto potente e le camere, a partire dalle Executive Suite, dispongono di macchinetta del caffè, bollitore e una ricca selezione di tea e tisane.

best western plus hotel galles

All’ingresso si trova poi una piccola area relax con distributore di snack con bevande fredde e calde, nella hall poi, si trova anche il bar dell’hotel aperto dalle 10 del mattino alle 24. 

Luoghi imperdibili intorno al Best Western Plus Hotel Galles

Per chi ama la storia e la cultura 

  • Attraversando piazza Lima ed entrando in via Giorgio Juan troviamo la casa museo Boschi Di Stefano: già il palazzo merita uno sguardo attento. Progettato da Piero Portaluppi in stile art déco, la casa museo è stata inaugurata nel 2003 e qui possiamo ammirare una importante collezione d’arte italiana del Novecento.
  • Corso Buenos Aires è disseminata da edifici di notevole pregio architettonico: tra gli altri, la Casa Centenara (al numero 66), palazzina in stile Liberty costruita nel 1907 dall’architetto Giovan Battista Bossi. Invece al numero 33 è ubicato il Teatro Elfo Puccini, attivo dal 1902 e profondamente restaurato nel 2010: attualmente è sede della Compagnia dell’Elfo, da cui ha ereditato il nome.
  • Non distante se si ha un buon passo si arriva in via San Gregorio. La chiesa omonima è del 1908 ma dall’altro lato della strada ecco un tratto di muro esterno del Lazzaretto con 6 finestre con forme rinascimentali.  Lazzaretto citato da Manzoni ne “I promessi sposi” alla cui storia è legato anche il passato di  Palazzo Luraschi (Corso Buenos Aires, 1), conosciuto anche come Casa dei Promessi Sposi. Qui infatti, fanno bella mostra ben dodici busti dei personaggi della storia di Alessandro Manzoni. Leggenda vuole che Lucia, per sfuggire alla peste, si rifugiò proprio in questo luogo, anche se oggi non ne resta memoria storica.

Leggi anche il LIBERTY di VIA MELZO

Per chi ama i luoghi segreti

Non tutti sanno che nel sottosuolo di Porta Venezia si nasconde un tesoro di Art Déco. Si tratta dell’ Albergo Diurno Venezia inaugurato nel 1926 su progetto dell’architetto Portaluppi.

Le eleganti sale accoglievano viaggiatori e cittadini che volevano ritemprarsi dopo un viaggio o una settimana di lavoro. C’erano spazi per il relax con divanetti e scrittoi, ma anche servizi commerciali e per la cura del corpo: barbiere, parrucchiere, manicure, ufficio cambio, agenzia viaggi, dattilografia e lavanderia.

L’Albergo ospitava anche una zona termale con bagni rivestiti di piastrelle scintillanti. Ufficialmente chiuso nel 2006, negli ultimi anni è stato riscoperto durante le periodiche giornate del FAI. Una “Pompei degli anni ‘20” dal fascino decadente e intramontabile.

Per chi ama lo shopping

Come abbiamo già detto su Corso Buenos Aires è una delle vie dello shopping più importanti e varie della città, ma esiste un negozio che ne testimonia la storia da più di un secolo

Sto parlando di un cappelleria, fondata nel 1888 che si trova all’angolo con via Palazzi. Espone ancora (per fortuna!!) un’insegna in ferro battuto ed un bellissimo orologio. Fateci caso.

Per chi ama la natura 

Superati Bastioni di Porta Venezia si può visitare uno dei parchi centrali più grandi e belli di Milano. , ovvero i Giardini Indro Montanelli. se siete in viaggio di piacere, ideale se volete fare una corsetta, perfetto per rilassarsi tra una visita e l’altra. All’interno ci sono anche il museo di Storia Naturale e il Planetario. Disseminati nel parco troverete due o tre chioschi per un caffè.

Per chi ama il cibo

Porta Venezia poi è sicuramente una delle zone con più ristoranti etnici e culture diverse che si fondono in maniera armonica nel capoluogo lombardo. Dai negozietti russi o orientali, agli ottimi ristoranti etiopi ed eritrei, passando per i localini cinesi o gli eleganti ristoranti giapponesi, è un punto di riferimento per chi vuole mangiare o provare ristoranti di altre nazionalità. Ma è altrettanto facile trovare una trattoria italiana alla vecchia maniera o un ristorante elegante o delle caffetterie storiche, con annesse torrefazioni.

Post in collaborazione con Best Western Plus Hotel Galles e Corso Buenos Aires District.